INSTALLAZIONI PUBBLICHE E MUSEALI

GIULIANA GERONAZZO

INSTALLAZIONI PUBBLICHE E MUSEALI

Ho sempre lavorato sulle grandi dimensioni, trovo nello spazio esteso la mia migliore forma espressiva. Ecco quindi che realizzo la grande Croce per l’accademia Santa Giulia e, da qui, sviluppo l’idea degli “Incroci”, grandi X che raccordano gli opposti, passato e futuro, dentro e fuori. La “Foresta di Bambù”, un’installazione esterna con alberi di 4 metri, mi riempie di gioia e orgoglio. Nell’ambito del vetro sviluppo le grandi vetrate e le porte che apriranno la strada al “Dilaismo”.

Le mostre mi portano in Italia e all’estero, propongo il vetro al Museo di Arte Contemporanea a Caraguatatuba in Brasile, a Innsbruk al Palazzo Imperiale, a Merida in Spagna. Con la ceramica, attraverso il Centro Culturale Paraxo, faccio esperienza in Cina: Pechino la Scuola di Ichi-su, Jindageen lavori con la Università e Sambao Institut. A Fupin-Xian, inauguriamo il Museo Italia, a Lonquan sperimentiamo il celadon.
Tutta queste esperienze mi portano a cercare nel vetro i volumi delle scultura, il bassorilievo in particolare: è come un ritorno alle origini. Opere mie sono presenti in vari musei italiani e all’estero.